Parietaria

Parietaria

Hai mai provato a attaccare una foglia ai tuoi abiti? Con la parietaria puoi farlo.. e senza la colla!

Leggi tutta la scheda >

Descrizione

Viene detta anche “muraiola”, per la sua capacità di crescere sui muri, o “erba vetriola”, perche’ veniva usata per pulire l’interno delle bottiglie di vetro. Non è facile pulire l’interno di una bottiglia, però se si mettono un po’ di foglie e rami di pariataria in una bottiglia, un po’ di acqua e si scuote forte, l’interno verrà pulitissimo.
Infatti sulle foglie si possono notare tanti minuscoli peletti (sono loro che puliscono la bottiglia) e grazie a quei peletti le foglie si “appiccicano” ai vestiti.

Storia

In greco la pianta è conosciuta col nome “partenion” in onore della dea Atena. Si narra infatti che Pericle usò la parietaria per guarire uno schiavo caduto dall’impalcatura dei lavori per la costruzione del Partenone. Pericle disse che il suggerimento di usare quell’erba le fu rivelato in sogno proprio dalla dea, alla quale è dedicato il tempio.

 

Parietaria

Informazioni aggiuntive

Autore