Nocciolo

Nocciolo

Pensare che il frutto di questa pianta ha dato il nome alla Nutella. Ma quante cose ci sono da scoprire ancora?

Leggi tutta la scheda >

Descrizione

Il Nocciòlo (attenzione con l’accento sulla seconda o) è un albero (o anche arbusto) che possiamo trovare allo stato spontaneo in natura, nei boschi e talvolta anche nei nostri giardini.
Viene coltivato per le nocciole, i suoi frutti dei quali, in verità, si mangia il seme, e che viene molto impiegato soprattutto in pasticceria.

Storia, leggende e fiabe

Il nocciolo viene coltivato e usato fin dall’antichità.
Presso molti popoli antichi era ritanuta una pianta magica (forse anche per il polline dorato che si sprigiona dai suoi fiori).
Nella versione dei fratelli Grimm delle fiaba di Cenerentola, è una pianta di nocciòlo (vatta nascere dalla stessa cenerentola interrendo un rametto donatole dal padre) a esaudire i desideri della ragazza e a donarle il vestito per la festa.
Il bastone dei rabdomanti (delle persone che sembra siano in grado di sapere dove scorre l’acqua sotterranea) è fatto di legno di nocciòlo.

Italiano

Spostando l’accento sulla prima o della parola otteniamo una parola diversa, nòcciolo, ovvero il seme (spesso quando è grande) all’interno del frutto. In alcune regioni italiane il nòcciolo viene detto “osso”.
Il nome botanico Corylus avellana deriva dal nome che i romani davano a questa pianta, ovvero abellana, che a sua volta sembra derivare dalla città di Abella presso la quale probabilmente si trovavano molte di queste piante.

Inglese

La famosa crema di nocciole Nutella, prende il nome da “nut”, ovvero noce o nocciola in inglese.

Nocciolo

Informazioni aggiuntive

Autore